Pagina principale

A proposito di rifiuti nell'oceano

March 14

L'oceano ha ispirato la poesia, esploratori tentati, e alimentato innumerevoli generazioni dell'umanità in tutto il mondo con la sua vita marina una volta senza fine. Purtroppo, non è più l'ambiente incontaminato che era una volta. crescente dipendenza dell'umanità su plastica - in particolare plastica usa e getta, come i sacchetti di plastica - ha fatto il suo marchio sul oceani del mondo. Oceani ora detengono tanta spazzatura che "isole" di spazzatura hanno iniziato a formare in tutto il mondo.

I fatti

Dei sette comuni materie plastiche, solo due di questi sono facilmente riciclabile, e solo il 3 per cento al 5 per cento della plastica sono riciclati a tutti. solo gli americani buttare via approximetely 100 miliardi di sacchetti di plastica all'anno. Approximetely il 10 per cento della plastica finiscono in mare, la maggior parte delle quali inizia spazzatura come sciolti lungo le zone costiere. Vortici di correnti oceaniche chiamate "spirali" hanno lentamente riuniti spazzatura dell'oceano in macchie enormi.

Dimensione

Nel Pacifico, rifiuti ha accumulato al punto che è stato chiamato un "trash continente". Un vortice di correnti oceaniche chiamato "North Pacific Gyre subtropicale" ha raccolto rifiuti in un unico spazio tra le Hawaii e la California. Una volta lì, la spazzatura siede come una zuppa sottile su un'area grande il doppio dello stato del Texas. L'intera collezione è stimato a pesare 3,5 milioni di tonnellate, nei quali supera il plancton di un fattore sei.

fraintendimenti

La collezione più importante di oceano spazzatura, nel Pacifico settentrionale subtropicale Gyre, è stato chiamato un "trash continente". L'uso della parola "continente" si è dimostrata fuorviante, però. La parola si riferisce solo alla diffusione della zona interessata. Questa raccolta di rifiuti non è una massa solida ma essenzialmente un enorme fascia di sporco, acqua inquinata. A causa di questa densità zuppa-like e la trasparenza di molte materie plastiche, la "isola" non è facilmente visibile su fotografie satellitari.

Storia di

Fino al 20 ° secolo, la maggior parte dei rifiuti era biodegradabile e si ruppe naturalmente nel mare. L'avvento di materie plastiche non biodegradabili ha permesso cestino per costruire nell'oceano nel tempo, al punto che rappresenta una minaccia per la vita marina. Alla fine del 1970, l'attenzione è stata rivolta agli anelli a sei-pack in plastica e la loro tendenza a soffocare la fauna marina - fino a quando, nel 1989, la legislazione è stata approvata che ha richiesto questi anelli di essere al 100 per cento photodegradable. L'isola di spazzatura nell'Oceano Pacifico è stato scoperto nel 1997 da un marinaio americano di nome Charles Moore.

Fattori di rischio

Diversi tipi di animali scambiano rifiuti di plastica per alimenti. Le autopsie di uccelli morti hanno scoperto più di 300 sacchetti di plastica in un solo stomaco. Sebbene plastica può rompersi nel tempo, si rompe solo in pezzi più piccoli fino è la dimensione della maggior plancton. Inoltre, la plastica si comportano come "spugne chimiche" di assorbire e concentrare alcuni degli inquinanti oceaniche più dannosi (noti come inquinanti organici persistenti, o POP). Nel corso del tempo, l'accumulo di materie plastiche in mare può interrompere la catena alimentare e l'ambiente.